Home / Gestione del tempo / Procrastinare: come smettere in 4 mosse

Procrastinare: come smettere in 4 mosse

Tutti si ritrovano a combattere con la procrastinazione, non sei il solo, quindi non ti sentire frustrato se non riesci a smettere di procrastinare, sappi che la maggior parte di gente che conosco rimanda in continuazione anche i compiti più semplici:

  • Per un fatto di noia.
  • Incapacità a gestirsi.
  • Non sanno come essere più produttivi.

E’  un’abitudine sbagliata difficile da abbandonare, fa troppo comodo trovare la scusa del tempo e dire:”Non ho tempo, lo faccio domani”.

Ormai ti sarà famigliare la frase famosa: “Domani inizio la dieta”, beh, domani non inizierà proprio nulla, per quanto si fisseranno scadenze, si cercherà di avere il massimo controllo, rimandare è più forte di qualsiasi impegno se non si capisce bene come smettere di procrastinare.

Cosa significa procrastinare

La sua definizione è: “Rimandare un’azione o qualcosa che deve essere fatto ora con lo scopo di temporeggiare”. Ma perchè è così difficile smettere di procrastinare e per una cattiva abitudine rimandiamo continuamente a domani, poi ancora un’altra volta domani?

E’ in un certo senso una mancanza di autocontrollo, continuare a procrastinare disturberà la scelta di cambiare vita e una carriera piena di soddisfazioni, una vita che può essere vissuta senza tante distrazioni.

Il punto di svolta è quando si incomincia a creare nuove abitudini e si riconosce il momento stesso in cui si decide di rimandare, rendersi conto e cambiare all’istante e dire: “No, lo faccio ora punto e basta”, si perchè si continuerà a procrastinare se non si è centrati e concentrarti sul momento presente, nel dare le giuste priorità piuttosto che dedicarsi sempre e in continuazione ad altro.

Non è da confondere con il prendersi una giusta pausa o piccola vacanza per ricaricarsi e smaltire lo stress accumulato.

Smettere di procrastinare passo dopo passo

1. Se sei onesto con te stesso, probabilmente sai quando smettere di procrastinare, per esempio quando ti ritroverai a leggere continuamente l’email, quando riempirai la tua giornata con attività di poco conto, quando mollerai un lavoro a metà per fare altro, convincendoti che poi in fondo non è così importante e che quindi hai tutto il diritto di sederti o uscire a prendere un caffè.

E’ chiaro che a volte ci sono cose impreviste e urgenti da fare subito e lasciare per il momento un lavoro che si stava facendo, ma sarà una buona abitudine rimettersi al lavoro non appena l’urgenza è stata gestita.

2. Fai subito le attività che meno ti ti piacciono, in tutti i lavori per quanto possano essere i migliori, ci sono delle attività da svolgere che non sono proprio simpatiche, questo è soggettivo per carità, tu sai cosa c’è che non ti piace da fare ma che devi per fare per forza.

Quindi non cadere nella trappola, lo faccio più tardi, finchè non l’avrai fatta ti girerà in testa e ti toglierà la concentrazione necessaria per fare al meglio quello che più ti piace.

Amo profondamente il mio lavoro, eppure ci sono delle cose sgradevoli che devo fare perchè fanno parte del mio lavoro nel suo complesso, mi verrebbe voglia di procrastinare, però mi sono deciso di farle subito in modo di dedicare il resto della giornata a fare ciò che amo di più. E’ inutile rimandare, ti ritroverai con una montagna di cose da fare e tanto stress da gestire.

3. Procrastinare è tra le peggiori abitudini che si possono avere, quindi è tra le più difficili da cambiare. Il mio consiglio è:

  • Fatti un regalo ogni volta che hai iniziato un’attività e l’hai portata fino in fondo.

Sarà per te un premio ogni volta che raggiungi il risultato, non è male farsi una ricompensa, sarà inizialmente una perfetta motivazione.

4. Dividi il progetto: Prima di tutto fai la differenza tra le cose che devi fare, dividile tra urgenti e importanti, c’è una netta differenza, questo ti servirà per darti delle priorità. Se poi il compito che devi portare a termine è troppo grande, utilizza questo approccio:

  • Suddividi il progetto in varie parti e inizia a lavorare su un pezzo per volta creati un piano d’azione gestibile e raggiungibile.
  • Spesso crea ansia vedere un progetto nel suo complesso.
  • Se ad esempio il tuo progetto è costruire una casa, potrebbe spaventarti, ma se lo segmenti, vedrai che tutto è più semplice.
  • Partirai dal disegnare la casa, tutti gli accessori necessari, l’arredamento.
  • Poi sarà la volta di iniziare dalle fondamenta e via via fino ad arrivare al tetto.

La mia opinione sulla procrastinazione

Questi sono 4 brevi e semplici mosse per iniziare a cambiare abitudine e metterti nella strada giusta. Risparmiare tempo per dedicarlo a se stessi, agli amici e alla propria famiglia e un vantaggio in termini di salute e di felicità che non ha paragoni.

  • Il tempo è la chiave del successo, è l’unica ricchezza che abbiamo e che dobbiamo imparare a gestirla al meglio.

Il tema del rimandare sempre le cose è ampio e complesso, ci vuole impegno e costanza e piccole regole da seguire che possono portarti a raggiungere l’obiettivo.  Fai quello che puoi con quello che hai e fallo adesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *